Lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria offre ai propri clienti una consulenza su quali mobili possono essere agevolati oppure su come seguire tutta la procedura per avere diritto all'agevolazione fiscale. Contatta lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria ai numeri di telefono 0523.612236 - 339.7832643 oppure invia una mail a mgerevini@libero.it

Detrazioni fiscali: Bonus mobili

Bonus mobili: cos’è?

Il Bonus mobili, che consente a chi effettua una ristrutturazione dell’immobile di potersi detrarre dalle tasse oltre le spese per effettuare i lavori edili, anche quelle sostenute per acquistare gli arredi, mobili ed elettrodomestici.
Chi possiede i requisiti per fruire del Bonus mobili ha diritto alla detrazione Irpf del 50% delle spese sostenute per un massimo di 10.000 euro, per cui su una spesa di 8.000 euro totali, si ha diritto a detrarre 4.000 euro da dividere in 10 quote di pari importo.
Questo vuol dire che lo Stato ti restituisce, facendoti pagare meno imposte, metà della somma che hai speso per acquistare i tuoi mobili! Vi sono però delle regole e delle condizioni che devono essere rispettate.

Bonus mobili come funziona: come ottenerlo e pagarlo:

Il Bonus mobili funziona così: il contribuente effettua una serie di interventi agevolabili con il bonus ristrutturazione.
Per il fatto di aver eseguito tali lavori, ha diritto anche a detrarre il 50% delle spese sostenute per cambiare l’arredamento di casa, o di una parte comune del condominio, per un massimo di spesa pari a 10.000 Euro.
Nel Bonus mobilii, vi rientrano quindi le spese di acquisto di nuovi: mobili, grandi elettrodomestici e arredi.
Bonus mobili come ottenerlo? Per ottenere il Bonus mobili e fruire della detrazione, occorre dividere in 10 quote di pari importo, la detrazione totale spettante.
Ciò significa che il contribuente beneficiario del Bonus mobili, ha diritto a sottrarre 1 quota ogni anno dall’Irpef tramite 730 e modello Redditi, ex Unico.
In particolare, ogni quota, va dichiarata ogni anno nella dichiarazione dei redditi a cominciare da quella successiva all’anno in cui si sono sostenute le spese.
Per cui nel 730 o Unico si iniziano a dichiarare le spese sostenute nell'anno precedente.
Bonus mobili come pagarlo? Le spese del bonus mobili, secondo l'interpretazione fornita dall’Agenzia delle Entrate nella circolare 7/E/2016, possono essere pagate tramite:
bonifico parlante,
bonifico bancario o postale ordinario;
carte di credito o carte di debito.
Non è consentito, invece, effettuare il pagamento mediante assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.

Bonus mobili: quali sono i requisiti?

La normativa prevede il diritto a fruire del Bonus mobili se si rispettano i seguenti requisiti bonus mobili:
Il Bonus mobili è riconosciuto SOLO a chi ha eseguito lavori di ristrutturazione edile rientranti tra quelli agevolabili dal bonus ristrutturazioni;
Il bonus mobili spetta ai contribuenti residenti in Italia o all’estero purché assoggettati all’Irpef o all'Ires;
Il diritto a fruire della detrazione mobili al 50% è anche in presenza di un compromesso o contratto preliminare qualora regolarmente registrato;
Il bonus mobili per essere fruito occorre che la detrazione totale spettante, sia divisa in 10 quote di pari importo da detrarre in dichiarazione dei dichiarazione, una per ogni anno a partire dall'anno successivo a quello di effettuazione della spesa.
Il pagamento Bonus mobili deve avvenire con bonifico parlante, bonifico ordinario o carta di credito/debito.

Bonus mobili: per quali spese spetta?

Per quali spese spetta il Bonus mobili? Le spese ammessa alla detrazione 50% del Bonus mobili sono:
Mobili;
Grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+, (A per i forni);
Arredi: come ad esempio letti, armadi, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, arredo bagno, comodini, divani, poltrone, materassi, illuminazione in quanto costituiscono un necessario completamento dell’arredo.
Arredi condominio: guardiole, appartamento del portiere, ecc.

Il Bonus mobili non spetta se si acquistano, invece:
porte;
pavimenti come il parquet;
tende e tendaggi ecc.


Lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria offre ai propri clienti una consulenza su quali mobili possono essere agevolati oppure su come seguire tutta la procedura per avere diritto all'agevolazione fiscale. Contatta lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria ai numeri di telefono 0523.612236 - 339.7832643 oppure invia una mail a mgerevini@libero.it

PROBLEMI O DUBBI SU QUALI MOBILI POSSONO ESSERE AGEVOLATI OPPURE SU COME SEGUIRE TUTTA LA PROCEDURA PER AVERE DIRITTO ALL'AGEVOLAZIONE FISCALE?

Contatta lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria ai numeri di telefono 0523.612236 - 339.7832643 oppure invia una mail a mgerevini@libero.it