Lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria offre ai propri clienti una consulenza su quali elettrodomestici possono essere agevolati oppure su come seguire tutta la procedura per avere diritto all'agevolazione fiscale. Contatta lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria ai numeri di telefono 0523.612236 - 339.7832643 oppure invia una mail a mgerevini@libero.it

Detrazioni fiscali: Bonus mobili

Bonus elettrodomestici: cos’è?

Il Bonus elettrodomestici acquisto frigorifero, forno, lavatrice e mobili spetta a tutti i contribuenti che a seguito di interventi di ristrutturazione edilizia acquistino nuovi arredi fissi come armadi e cucina in muratura, bagni o mobili come materassi per letti, divani, oppure, elettrodomestici o pompe di calore a sostituzione dei vecchi e tradizionali scaldacqua. Tali agevolazioni consistono quindi in una detrazione pari al 50% per le spese sostenute per acquistare arredi e mobili, grandi elettrodomestici o del 65% per interventi volti al risparmio energetico ma sempre per quelle parti di casa oggetto di ristrutturazione edilizia entro un massimo di spesa pari a 10.000 euro che si aggiungono ai 96.000 euro spettanti per i lavori di ristrutturazione ordinario e straordinaria. Importante: Si ricorda che l’importo complessivo dovrà poi ripartito in 10 rate annuali di uguale importo, a partire dall’anno in cui si sono sostenute le spese.

Bonus elettrodomestici: requisiti

L’incentivo della detrazione Irpef 50% entro il tetto massimo di spesa detraibile di 10.000 euro, spetta a tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito delle persone fisiche residenti in Italia e all’estero, ovvero spetta a:
Proprietario dell’immobile;
Usufruttuario abitazione o superficie;
Nuda proprietà;
Affittuario;
Titolare di un contratto in comodato d’uso;
Socio di cooperative;
Imprenditore individuali, solo se l’immobile non è considerato bene strumentale;
Società semplice, in nome collettivo, in accomandata semplice o soggetto equiparato, imprese familiari se immobile non è per uso strumentale.
Il Bonus elettrodomestici spetta anche al coniuge, i parenti entro il terzo grado e gli affini entro il secondo grado sempre se conviventi con il proprietario o con chi possiede dell’immobile oggetto della detrazione. In presenza di un contratto preliminare, il bonus spetta anche se i lavori vengono eseguiti a proprio carico o se è stato registrato il compromesso. Infine, spetta anche ai contribuenti che effettuano da soli i lavori sull’immobile, in tal caso le spese da portare a detrazione saranno limitate a quelle relative all’acquisto dei materiali utilizzati e ai mobili.


Lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria offre ai propri clienti una consulenza su quali elettrodomestici possono essere agevolati oppure su come seguire tutta la procedura per avere diritto all'agevolazione fiscale. Contatta lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria ai numeri di telefono 0523.612236 - 339.7832643 oppure invia una mail a mgerevini@libero.it

PROBLEMI O DUBBI SU QUALI ELETTRODOMESTICI POSSONO ESSERE AGEVOLATI OPPURE SU COME SEGUIRE TUTTA LA PROCEDURA PER AVERE DIRITTO ALL'AGEVOLAZIONE FISCALE?

Contatta lo Studio Gerevini Dott.ssa Maria ai numeri di telefono 0523.612236 - 339.7832643 oppure invia una mail a mgerevini@libero.it